Meteo

Arriva il ciclone: allerta della Protezione Civile. Ecco le regioni colpite dal maltempo

L’arrivo di un ciclone, una massa d’aria molto instabile in discesa dal Nord Europa darà vita, già da mercoledì 14 ottobre, a un vero ciclone che sarà responsabile di tante precipitazioni, anche sotto forma di nubifragio, su buona parte dell’Italia.
Non finisce qui. L’aria fredda che alimenterà il vortice determinerà un calo delle temperature e quindi il ritorno della neve, non solo sulle Alpi, fino a bassa quota per il periodo, ma anche su alcuni tratti dell’Appennino.

IL CICLONE SULL’ITALIA

Vediamo nel dettaglio quali sono le regioni maggiormente a rischio in questa nuova fase di maltempo.

Le condizioni meteo sono attese in peggioramento già nel corso della mattinata di mercoledì 14, quando l’impulso freddo ed instabile raggiungerà il nostro Paese. Le prime piogge interesseranno la Liguria, la bassa Lombardia, l’Emilia Romagna e la Toscana, poi col passare delle ore il maltempo si estenderà anche a LazioMarche Abruzzo.
La nostra attenzione si focalizza peraltro alla fascia temporale compresa tra la sera e le prime ore di giovedì 15 quando sono attesi i fenomeni più violenti con la possibilità di nubifragi sulle coste tirreniche toscane, fino a coinvolgere la città di Firenze: viste le forti precipitazioni previste, fino a 80 mm in poche ore, non sono da escludere locali allagamenti frane lungo i versanti.

Anche resto della giornata di giovedì sarà caratterizzato dall’instabilità, con il maltempo che coinvolgerà tutto il Paese. Più colpite saranno tuttavia il Piemonte, la bassa Lombardia, tutto il Triveneto e gran parte dell’area alpina e prealpina. Ancora una volta maggiormente interessato risulterà il Centro-Sud, in particolare l’area tirrenica, con Toscana, Lazio e Campania in primis; ad alto rischio di rovesci e temporali città importanti come Firenze, Roma e Napoli.

NEVE  Grazie all’intensità delle precipitazioni lquota delle nevicate è prevista in sensibile calo, con la possibilità di fiocchi fin verso i 1500 metri tra Toscana ed Emilia Romagna. Anche le Alpi riceveranno il loro carico di nevicate, talvolta anche molto intense, con accumuli fino a 10 cm in località come Sestriere (TO), Livigno (So), Madonna di Campiglio (TN), Cortina d’Ampezzo (BL) e Canazei (TN).

Leggi altro su Tabloid. Segui le pagine Facebook - Twitter - Instagram
Riproduzione consentita con link a originale e citazione fonte della tabloidonline.it