Attualità

“Bonus di 300 euro ai dipendenti che fanno figli”

Un bonus di 300 euro al mese per i dipendenti che avranno un figlio. E’ l’iniziativa annunciata Grand’Ufficiale della Repubblica Italiana Barone Vitantonio Colucci, fondatore e titolare dal 1967 del Gruppo industriale Plastic-Puglia di Monopoli (BA), leader nel settore dell’irrigazione di precisione.

“Se lo Stato non fa nulla per agevolare le nascite, io provvedo per i miei dipendenti”, dice Colucci, come si legge sul sito dell’azienda e sui canali social della società.

L’imprenditore, a capo di un gruppo che dà lavoro a oltre 180 unità, un anno fa decise di donare ai propri dipendenti che mettono al mondo un figlio un bonus di 6000 euro. Quest’anno, dopo aver visto “nascere in azienda” già tre bimbi, ha deciso di avviare un’altra iniziativa. A ogni lavoratore al quale nascerà un figlio, sarà garantito oltre che il citato bonus di 6000 euro una tantum, anche un premio di 300 euro al mese in busta paga per la durata di un anno.

“Ho deciso di istituire questo nuovo bonus – afferma il Grand’Uff. Colucci – perché noto con rammarico che lo Stato non dedica particolare attenzione al drammatico calo demografico che continua a investire l’Italia. La somma che metto a disposizione dei miei dipendenti aiuterà ad affrontare le prime più indispensabili spese che comporta l’arrivo di un neonato. Mi auguro possa costituire un incentivo a far nascere altri bambini.

“Il mio incentivo alle nascite è una idea maturata nell’ottica di un sostegno alla crescita demografica e sono certo che potrà favorire anche il “ricambio generazionale” del mio Gruppo, dove lavorano già i figli di molti dipendenti. Mi auguro che possa essere di esempio e d’incoraggiamento per altre aziende”, si legge ancora.

Leggi altre notizie su Tabloid. Segui le pagine Facebook - Twitter - Instagram
Riproduzione consentita con link a originale e citazione fonte: Tabloidonline.it