Cronaca

Chiude il profilo Twitter di Nadia Toffa, i fan si ribellano: “Non toglieteci i suoi ricordi”

Nadia Toffa è morta il 13 agosto di quest’anno, dopo la battaglia coraggiosa contro una malattia che non le ha lasciato scampo: in questi mesi chi l’ha conosciuta e le ha voluto bene, i suoi amici ma anche tutti i suoi moltissimi fan non hanno mai smesso di parlare di lei e di ricordarla.

Oggi su Twitter l’annuncio: con la presentazione ufficiale della Fondazione Nadia Toffa il profilo personale social di Nadia verrà chiuso. Un profilo che era rimasto fermo alla sua morte, ma che continuava ad essere frequentato dai molti fan a cui sembrava di poter ancora scambiare una parola con lei, ricordarla, mandarle un pensiero.

I fan si ribellano

Proprio per questo i follower di Nadia si sono ribellati all’idea della chiusura del profilo ed hanno chiesto a gran voce di non farlo: “(…) non mi sembra una decisione sensata questa…tutti i ricordi dove finiranno?non è giusto…non fatelo…anche Twitter ha i ricordi di Nadia ed è giusto che rimangano qui!”, scrive un utente, ma molti altri la pensano così: “Non voglio che questo canale si chiuda… almeno lascatelo come “in memoria di Nadia Toffa”, “per favore non chiudetelo! Ci sono i tweet di Nadia! Smettete di pubblicare ma non chiudetelo”

La decisione della famiglia di Nadia è forse la più giusta, ma i suoi fam, come è normale che sia, vogliono conservare qualcosa di lei.

LA FONDAZIONE NADIA TOFFA

È stata presentata ieri mattina a Palazzo Loggia a Brescia la fondazione in memoria di Nadia Toffa. “Nadia nella sua vita si è sempre battuta per far sentire la voce di chi non viene ascoltato, per portare alla luce questioni lasciate ai margini e per dare un aiuto concreto. Con questi stessi valori diamo vita alla fondazione” ha detto Margherita Rebuffoni, la madre di Nadia Toffa, presente con con il marito e le altre due figlie accanto al sindaco di Brescia Emilio Del Bono.

Continua a leggere Tabloid.
Seguici su Facebook, Twitter, Instagram