Attualità In primo piano

Coronavirus, sette bufale sul contagio che potete trovare in rete

Sono numerose le bufale sul coronavirus che si propagano in Rete. Primo Mastrantoni, segretario Aduc, ha provato a riassumerle.

1. Il Coronavirus sarebbe stato prodotto dai cinesi e poi gli è ‘scappato‘ di mano.

2. Il Coronavirus sarebbe stato prodotto dai cinesi come arma da guerra.

3. Il virus sarebbe stato esportato in Cina da potenze nemiche.

4. Il virus si prenderebbe mangiando cibi cinesi.

5. Il virus sarebbe diffuso dalle case farmaceutiche per vendere il vaccino.

6. Il Coronavirus infetta i cinesi che risiedono in Italia da anni, per cui non bisogna avvicinarli.

7. Il Coronavirus infetta le merci provenienti dalla Cina e non bisogna toccarle.

“Vero è che la paura non teme la razionalità e parlare alla pancia è più facile che parlare alla testa (lo abbiamo riscontrato anche in altri settori), ma in questo modo non si risolvono i problemi. Attenersi alle indicazioni dei medici è la soluzione migliore” conclude.

Leggi altri articoli su Tabloid. Seguici su Facebook - Twitter - Instagram