Attualità

Covid, infermiera spagnola positiva 24 ore dopo aver somministrato il vaccino

vaccino-covid

Arriva dalla Spagna la notizia di un infermiera spagnola operante in una casa di riposo di Leida, nella comunità autonoma della Catalogna, che è stata trovata positiva al Covid 24 ore dopo aver somministrato il vaccino agli anziani ospiti della struttura.

La notizia è stata riportata dal quotidiano El Pais, ma al momento non è chiaro come la donna possa aver contratto il virus, dato che durante le procedure di vaccinazione era munita di tutti i dispositivi di protezione atti ad impedire il contagio: vale a dire camici, guanti e doppia mascherina.

IL COVID E LA SPAGNA

Secondo quanto riportato dal giornale spagnolo – il quale inizialmente non aveva specificato che la donna non era stata vaccinata – la donna faceva parte della squadra di vaccinatori che nella giornata di domenica 27 dicembre hanno somministrato il vaccino ai residenti della casa di riposo.

A seguito della positività della donna riscontrata lunedì 28, i suoi colleghi e i 66 ospiti anziani della struttura sono stati messi in isolamento preventivo, anche se appare tuttavia improbabile il contagio da parte dell’infermiera.

Nella stessa struttura è stata inoltre riscontrata un’altra positività al coronavirus, ma le autorità sanitarie della Catalogna ritengono non sia collegata al caso dell’infermiera. La Generalitat catalana ha iniziato la somministrazione della vaccinazione il 27 dicembre come il resto della Spagna e al momento sono state vaccinate 802 persone tra soggetti a rischio e operatori delle case di cura. La prima persona ad essere stata vaccinata nel paese è stata l’89enne Josefa Pérez, residente in una casa di riposo a L’Hospitalet de Llobregat, sempre nella comunità autonoma della Catalogna.

Continua a leggere Tabloid comodamente su smartphone da Facebook, Twitter, Instagram, Google News

Potrebbe interessarti