Cronaca

Disabile positiva al covid violentata nel centro che la ospitava: ora è incinta

Gli agenti della Squadra Mobile di Enna indagano per un caso violenza sessuale subita, ad aprile, da una ragazza disabile, positiva al covid, con problemi psichici ospite di un centro specializzato in provincia di Enna.

La giovane (che ad aprile era positiva al Coronavirus) adesso aspetta un bambino. La gravidanza coincide con il periodo di permanenza nella struttura diventata durante il lockdown ‘zona rossa’.

IL VERO MALE NON E’ SOLO IL COVID

Gli agenti della Mobile hanno ascoltato medici, infermieri, personale della struttura e le persone che sono state a contatto con la vittima per cercare di ricostruire l’accaduto.

La Procura di Enna ha aperto un fascicolo. La struttura in questione ha sede a Troina, comune della provincia di Enna diventato off limits durante il lockdown per via dell’alto numero di contagi.

Continua a leggere Tabloid.
Seguici su Facebook, Twitter, Instagram