Cronaca

Fisioterapista violenta 95enne affetta da Alzheimer

Un fisioterapista ha violentato una donna di 95 anni, affetta da Alzheimer, in un Istituto per anziani. La donna era ricoverata in una casa di cura per anziani autosufficienti in Provenza. La violenza è stata commessa da un uomo di 49 anni, incensurato, che ora dovrà rispondere di stupro.

L’aggressore è stato arrestato martedì 29 ottobre e dovrà fare i conti con l’accusa di “stupro nei confronti di una persona vulnerabile“. La violenza si è consumata nella stanza dell’istituto in cui alloggiava la donna, come ha riportato la polizia.

LE ASSURDE VIOLENZE SESSUALI DEL FISIOTERAPISTA

La vicenda è stata raccontata da La Provence ed è accaduta a Châteauneuf-les-Martigues, in Francia. Alcuni operatori sanitari che lavorano nella stessa struttura, che hanno spiegato che la donna era affetta da Alzheimer, si sono insospettiti e hanno deciso di mettere un registratore audio nella stanza della donna per capire cosa stava accadendo.

Questi operatori, che hanno improvvisato queste tecniche di spionaggio, sono riusciti a registrare tutto quello che serviva loro per riuscire ad avere le prove per denunciare l’uomo.

Il 49enne dovrà rispondere dell’accusa di “stupro nei confronti di una persona vulnerabile“. Le indagini in questo momento sono ancora in corso e sono necessarie per scoprire se l’aggressore in passato si sia reso protagonista di altre violenze simili, ai danni di persone non autosufficienti e particolarmente fragili.

Continua a leggere Tabloid.
Seguici su Facebook, Twitter, Instagram