Scuola

Il Covid non ferma le violenze: ecco cosa faceva una maestra quando c’era un errore nei compiti

marito maestra

Avrebbe maltrattato i bambini della prima elementare: nel pomeriggio di venerdì, 20 novembre, personale del commissariato Mesagne, in provincia di Brindisi, ha dato esecuzione ad un’ordinanza di applicazione della misura interdittiva del divieto di esercitare il pubblico servizio emessa dal giudice per le indagini preliminari presso il Tribunale di Brindisi nei confronti di un’insegnante di una scuola primaria. Iscriviti al gruppo Facebook della scuola.

Cosa faceva la maestra in classe

Il provvedimento è stato adottato dopo un’attenta e scrupolosa indagine degli agenti del commissariato nei confronti della maestra, avviata immediatamente sulla scorta delle denunce dei genitori dei bambini e, condotta anche mediante l’ausilio di riprese audio e video, dalla quale sono emersi i maltrattamenti agli alunni della prima classe, caratterizzati da sistematiche violenze morali e fisiche per punirli degli errori nello svolgimento dei compiti, generando con tali condotte un clima di terrore ed uno stato di forte agitazione.

Continua a leggere Tabloid comodamente su smartphone da Facebook, Twitter, Instagram, Google News

Potrebbe interessarti