Cronaca

In barella al pronto soccorso tenta di violentare operatrice sanitaria

Nell’ospedale di Cuneo è accaduto un fatto davvero molto violento. Un uomo, che si è presentato al pronto soccorso per un malore, ha tentato di violentare l’operatrice sanitaria mentre era su una barella. Un altro gesto di violenza sessuale nei confronti di una donna, mentre stava lavorando in ospedale, tentando di prendersi cura di questo paziente.

Si chiama Mohammed Hassan, ha 44 anni, è un cittadino somalo, regolare in Italia e abita a Cuneo. Si è presentato nella notte di sabato 19 settembre al pronto soccorso dell’ospedale Santa Croce e Carle per un malore. L’uomo si sentiva male e ha deciso di farsi controllare dai medici in corso Monviso.

Nonostante si sentisse abbastanza male, però, l’uomo ha cercato di violentare un’operatrice sanitaria, approfittando di un momento in cui i due erano rimasti soli e lui si trovava ancora sulla barella.

I medici, quando è arrivato al pronto soccorso, dopo un primo controllo, hanno deciso di far effettuare al paziente un esame specifico. Proprio per questo motivo un’operatrice sanitaria lo ha fatto sdraiare sulla barella e lo ha trasportato da un piano all’altro, fino ad arrivare nel reparto dove avrebbe dovuto effettuare l’esame in questione.

Quando ha visto che erano soli in ascensore, però, l’uomo ha tentato di violentarla. Mohammed Hassan è stato immediatamente arrestato dai carabinieri per violenza sessuale direttamente nell’ascensore in cui si trovava e al momento si trova in carcere al Cerialdo.

Continua a leggere Tabloid.
Seguici su Facebook, Twitter, Instagram