Meteo

Meteo, prossima settimana capricciosa: cosa ci aspetta

Meteo capriccioso. Si preannuncia alquanto capricciosa dal punto di vista meteorologico la prossima settimana. Già da lunedì 5, fa sapere iLMeteo.it dovremo fare i conti con temporali e un clima autunnale e, nei giorni a seguire, le piogge non lasceranno l’Italia lasciando spazio a poche occhiate di sole.

Lunedì vedrà il transito di un vortice ciclonico che provocherà diverse piogge in particolare al Centro-Nord: ci aspettiamo rovesci temporaleschi, pur alternati a schiarite, su Liguria di levante, Piemonte, Lombardia, Veneto, Trentino Alto Adige, Friuli Venezia Giulia. Entro la serata le piogge arriveranno anche su Toscana, Umbria e zone interne del Lazio, dove potranno verificarsi intensi temporali. Attenzione perché, specie nel corso della mattinata, alcuni fenomeni temporaleschi non sono da escludere anche sulla città di Roma.
Da segnalare la possibilità di nevicate sulle Alpi, oltre i 1500/1600 metri di quota. Il tutto sarà accompagnato da forti venti di Libeccio, specie sul mar Ligure e sull’alto Tirreno. Altrove avremo invece una prevalenza di tempo stabile e soleggiato con temperature diffusamente oltre le medie, specie al Sud e sulle due Isole maggiori.

Martedì 6 qualche acquazzone potrà ancora interessare l’arco alpino, la Liguria di levante, l’alta Toscana e le aree tra Sicilia e Calabria. Sul resto del Paese invece ci aspettiamo più sole, con valori termici in graduale aumento.

Successivamente, tra mercoledì 7 e giovedì 8, le condizioni meteo si manterranno instabili, specie su Alpi, Prealpi, Friuli Venezia Giulia e settori centrali tirrenici dove non mancheranno rovesci e un clima più fresco.

Insomma, non si uscirà tanto facilmente da questa fase instabile provocata dal persistere di correnti atlantiche in arrivo da Ovest/Nord Ovest. Non mancheranno comunque della pause asciutte dove il sole riuscirà a far capolino, a volte anche ampiamente.

Purtroppo, almeno per il momento, non ci sono buone notizie nemmeno per i giorni a seguire. Infatti una nuova perturbazione atlantica è prevista in rotta di collisione da venerdì 9 e per buona parte del successivo weekend, con il rischio di temporali e nubifragi.

Continua a leggere Tabloid.
Seguici su Facebook, Twitter, Instagram