Meteo

Meteo, tregua temporanea: cosa succederà nei prossimi giorni

La tregua del meteo. Nei prossimi giorni vivremo una breve parentesi caratterizzata da un tempo più stabile, ma si tratterà della classica quiete prima della tempesta. Sul nostro Paese è attesa infatti, già a partire da giovedì 1 ottobre, una nuova intensa fase di maltempo. La depressione d’Islanda (il centro motore delle perturbazioni atlantiche) si prenderà dunque solamente una pausa, durante la quale ne approfitterà l’alta pressione per tornare temporaneamente a proteggere le nostre regioni, garantendo giornate più soleggiate e anche temperature in generale aumento.

Il team del sito iLMeteo.it conferma che questo periodo di stabilità avrà vita piuttosto breve, infatti già da giovedì pomeriggio/sera una nuova perturbazione, pilotata da un vortice ciclonico, comincerà a interessare il Nordovest.

L’intenso fronte perturbato, entrando nel Mediterraneo, attiverà forti venti dai quadranti meridionali che nella giornata di venerdì e poi sabato soffieranno impetuosi, sia di Libeccio, sia di Scirocco, con raffiche fino a 120 km/h. Precipitazioni abbondanti si abbatteranno tra venerdì e sabato su gran parte del Nord, sulle regioni centrali tirreniche e sulla Sardegna. Tornerà la neve sulle Alpi, ma questa volta oltre i 1800 metri di quota.

LE PREVISIONI METEO

I venti meridionali favoriranno un sensibile aumento delle temperature notturne, che saliranno anche al Nord oltre i 15/17°C rispetto ai 4/7°C di questi giorni. Attenzione poi al Sud, che entro il prossimo weekend potrebbe vivere una tardiva ondata di calore.

Martedì 29 – Al nord: tempo piuttosto soleggiato. Al centro: poco nuvoloso. Al sud: qualche pioggia sulla Calabria, soleggiato altrove.

Mercoledì 30 – Al nord: cielo poco nuvoloso. Al centro: bel tempo prevalente. Al sud: in prevalenza soleggiato

Giovedì 1 – Al nord: irregolarmente nuvoloso, in serata peggiora al nordovest. Al centro: cielo poco nuvoloso. Al sud: bel tempo.

Da venerdì torneranno le piogge al Nord e sull’alta Toscana.

Continua a leggere Tabloid.
Seguici su Facebook, Twitter, Instagram