In primo piano Scuola

Non ci sono abbastanza aule? Facciamo lezione nei B&B (e non è uno scherzo)

aule

Servono circa 20mila aule in spazi alternativi agli istituti, in vista dell’inizio dell’anno scolastico. E non sono ancora state individuate le localizzazioni per oltre il 50%. E’ quanto riferisce l’Associazione nazionale Presidi, precisando che le criticità sono a macchia di leopardo, ma si registrano soprattutto nelle grandi città come Roma. Circa 400mila alunni (il 5%) dovranno fare lezione fuori dalla loro scuola.

ISCRIVITI AL GRUPPO FACEBOOK DELLA SCUOLA

Niente aule? L’Anci propone lezioni a casa e b&b

Dai Comuni arriva intanto la possibilità di adibire ad aule anche case e bed and breakfast, con la responsabile scuola Anci Cristina Giachi che spiega: “Compatibilmente con le risorse disponibili, prevediamo presto la pubblicazione di Avvisi pubblici in diversi Comuni per il reperimento di spazi alternativi dove poter allestire le aule per ospitare le classi che dovranno fare lezioni nei luoghi alternativi”. Il riferimento è alle risorse per gli enti locali sull’affitto degli spazi aggiuntivi, previste nel decreto legge di agosto.

Dai cinema agli hotel

“Gli avvisi pubblici, in quanto tali, saranno aperti a tutti – chiarisce la Giachi -. Laddove sarà necessario, oltre a musei, cinema e centri congressi potrebbero partecipare anche hotel, bed and breakfast e perfino appartamenti singoli, purché le strutture rispettino i requisiti di capienza e sicurezza”.

Leggi altro su Tabloid. Segui le pagine Facebook - Twitter - Instagram
Riproduzione consentita con link a originale e citazione fonte della tabloidonline.it