Cronaca

Orrore a Roma: scopre di essere positivo e per paura si spara alla testa

roma

Orrore a Roma. E’ morto al pronto soccorso di Ostia, dove era ricoverato, l’84enne che si era sparato alla testa la sera di Santo Stefano col terrore di essere positivo. Per lui, soccorso immediatamente dalla moglie che aveva sentito lo sparo da un’altra stanza, non c’è stato nulla da fare.

Roma, una tragedia

Come scrive il quotidiano Il Messaggero, l’allarme è stato dato dalla moglie, che dopo aver sentito un tonfo è corsa in camera da letto e ha trovato il marito in un lago di sangue. La donna ha chiamato il 118 pensando che l’anziano fosse caduto battendo la testa, ma quando è arrivato all’ospedale Grassi i medici hanno capito che le cose erano andate diversamente e che l’84enne si era sparato sopra l’orecchio sinistro, scrive Moira Di Mario sul Messaggero.

I primi esami hanno confermato la positività al Covid con una polmonite già in corso: sull’episodio indagano gli agenti del X Distretto Lido. Secondo la donna nulla aveva fatto presagire al gesto estremo da parte del marito.

Continua a leggere Tabloid comodamente su smartphone da Facebook, Twitter, Instagram, Google News

Potrebbe interessarti