Cronaca

Sale sulla vasca e batte la testa, 12enne perde la vita in bagno

Un ragazzino di 12 anni ha perso la vita a causa di un incidente domestico. Il giovanissimo è caduto: fatale è stato un colpo alla testa. Forse è salito per qualche motivo a bordo della vasca, ma al momento non è dato sapere il motivo.

Probabilmente, stava soltanto giocando. La caduta potrebbe essere stata provocata da un piede messo male, da un movimento erroneo, oppure dal bordo della vasca troppo scivoloso. La tragedia si è consumata in data 15 settembre a Sesto Fiorentino. La vittima è Pietro C. . Al momento si indaga per ricostruire le dinamiche della morte del 12enne. La madre di Pietro si era allarmata notando il silenzio anomalo che aleggiava in casa.

LA TRAGEDIA DEL 12 ENNE

La donna ha provato a chiamarlo, ma il figlio non rispondeva. In seguito, la corsa in ogni stanza della casa, fino a trovarlo riverso a terra vicino la vasca. La tragedia, per la precisione, si è verificata in una villetta a Querceto. Pietro viveva assieme ai genitori, due medici molto apprezzati esercitanti la loro professione presso l’ospedale Torregalli, e il fratello maggiore.

Pietro e la sua famiglia avevano da poco ritrovato la serenità dopo i mesi critici dovuti alla pandemia da coronavirus. Dopo le vacanze estive si era ripresa la solita routine quotidiana fatta di scuola e lavoro. Il ragazzino, vittima del tragico incidente domestico, frequentava le medie. Un sinistro apparentemente banale, che ha segnato la fine prematura del povero Pietro. Al momento della morte, il ragazzino si trovava da solo nel bagno di casa.

Leggi altro su Tabloid. Segui le pagine Facebook - Twitter - Instagram
Riproduzione consentita con link a originale e citazione fonte della tabloidonline.it