In primo piano

Scuola divide alunni in base ai voti per il distanziamento sociale

Polemica per una scuola di Avellino, che ha deciso di dividere gli alunni in base ai voti per rispettare il distanziamento ed evitare il sovraffollamento delle classi.

L’ASSURDA DIVISIONE A SCUOLA

Gli studenti sono stati divisi in “bravi” e “meno bravi”, ma si è subito scatenata una forte polemica, per cui questa decisione potrebbe cambiare prima della riapertura delle scuole, che in Campania è fissata per il 24 Settembre.

I CRITERI DI DIVISIONE DELLE CLASSI

I criteri di divisione delle classi, rivelati con una circolare, hanno scatenato un’accesa polemica. I sindacati della scuola sono furiosi. “Criterio omogeneo di cosa? Ora con i voti, e domani di cosa? Nella scuola pubblica il valore dell’alterità delle differenze viene stracciato” ha scritto Franco Fiordellisi, Segretario generale della Camera del Lavoro Territoriale della Cgil di Avellino, su Facebook.

LA REAZIONE DEI GENITORI TRA RABBIA E STUPORE

Anche la reazione dei genitori è stata piena di rabbia, tanto da scatenare furiose polemiche sui social per via della decisione dell’istituto frequentato dai figli.

LA VICENDA HA FATTO SUBITO IL GIRO DEL WEB

La vicenda di questa scuola ha fatto il giro del web e le reazioni sono tutte davvero molto indignate. La scuola, V Circolo Didattico “Giovanni Palatucci“, ha deciso di garantire il distanziamento dovuto alle norme anti-Covid dividendo in due gruppi le classi. Dopo la riunione con il consiglio docenti si è deciso di scegliere come criterio di suddivisione la media dei voti scolastici degli alunni della scuola primaria.

NON MANCA ANCHE LA DIVISIONE PER SESSO

Si parla anche di divisione per sesso, specificando che i gemelli non verranno divisi e che i diversamente abili resteranno nel primo gruppo.

Continua a leggere Tabloid.
Seguici su Facebook, Twitter, Instagram