In primo piano

Scuola, i sindacati: “Non ci sono le condizioni per tornare in classe a settembre”

scuola

Scuola, non pronti per la ripartenza. “Oggi le condizioni per cui le scuole riaprano in presenza non ci sono: inutile continuare a raccontare che le cose vanno bene, bisognerebbe essere onesti. A causa del ritardo con cui il confronto e’ iniziato e la scarsità’ delle risorse la situazione delle scuole e’ drammatica. I dirigenti scolastici cono a caccia di spazi; serve un organico straordinario che al momento non c’e’. La preoccupazione che sta nascendo e’ che siccome il tempo scuola si ridurrà’ si tornerà’ alla didattica a distanza”. Cosi’ Francesco Sinopoli segretario Flc Cgil scuola.

Sinopoli ha parlato nel corso della conferenza stampa “La scuola si fa a scuola” promossa da Cgil, Cisl, Uil, Snals e Gilda. “La preoccupazione che sta nascendo e’ che poiché’ il tempo scuola si ridurrà’ si tornera’ alla didattica a distanza. Noi sindacati vogliamo che si ritorni in classe non vogliamo soluzioni diverse. Abbiamo bisogno di un decreto legge sulla scuola. Il governo deve dire con chiarezza che bisogna riaprire la scuola in presenza”, ha concluso il sindacalista.

Leggi altro su Tabloid. Segui le pagine Facebook - Twitter - Instagram
Riproduzione consentita con link a originale e citazione fonte della tabloidonline.it