Scuola

Scuola. Pubblicati i bandi per il concorso straordinario: numerosi sono gli esclusi ed MSA scuola interviene!

scuola

Finalmente ci siamo! Pubblicato il bando per il concorso straordinario! Opportunità, questa, per abbattere il precariato? Purtroppo no, visto che numerosi docenti non vi potranno partecipare.

Finalmente i tanto attesi bandi sono stati pubblicati sulla Gazzetta Ufficiale. Riguardo al concorso straordinario, i bandi in realtà sono due:

  • concorso straordinario finalizzato al ruolo, consistente in un test a risposta multipla composto da 80 quesiti in 80 minuti;
  • concorso straordinario finalizzato ad ottenere l’abilitazione, costituito da un test a risposta multipla con 60 quesiti e 60 minuti.

I requisiti di accesso al concorso straordinario sono i seguenti:

  • titolo di studio valido per l’accesso ad una specifica classe di concorso;
  • tre annualità di servizio anche non consecutive svolte tra l’a.s. 2008/2009 e l’anno scolastico 2019/2020 su posto comune o di sostegno;
  • almeno un anno di servizio svolto in scuole statali sulla classe di concorso o sulla tipologia di posto per cui si concorre.

Per i posti di sostegno, a questi requisiti si aggiunge il possesso della relativa specializzazione.

I docenti con tre anni di servizio, svolti presso le scuole paritarie, di cui uno specifico, potranno però partecipare solamente per conseguire l’abilitazione.

Di conseguenza, restano esclusi dal concorso straordinario ai fini di ottenere il ruolo i docenti:

  • che siano in possesso del titolo di laurea o diploma, unitamente ai 24 cfu, senza 3 anni di servizio;
  • che abbiano maturato il servizio dei 3 anni scolastici (almeno 180 giorni per ciascun anno scolastico) anche in parte (ad es. 1 anno su paritaria) presso istituti scolastici paritari;
  • che abbiano maturato il servizio dei 3 anni scolastici (almeno 180 giorni per ciascun anno scolastico) presso i centri di formazione professionale che assolvono all’obbligo scolastico.

“Con questa scelta, il Miur ha danneggiato tutti coloro che non hanno raggiunto i 3 anni di servizio, tra i quali ci sono anche coloro che si stanno impegnando per portare avanti la didattica in questo difficile periodo. Ha ignorato le richieste di tutti coloro che, con titolo d’accesso e 24 CFU, vorrebbero partecipare a questo concorso con immissione in ruolo dal 1 settembre 2020 e dovranno invece aspettare un tempo ancora imprecisato prima di poter svolgere le prove e ottenere il ruolo”  commenta il Prof. Luciano Scandura, responsabile dell’Associazione MSA (comparto scuola).

A favore di tutti i docenti illegittimamente esclusi dal concorso straordinario, MSA scuola propone un ricorso al TAR al fine di accedere al concorso straordinario (finalizzato al ruolo o all’abilitazione). Per aderire, è sufficiente accedere al seguente link:

https://www.msaservice.it/ricorso-al-tar-lazio-concorso-straordinario-2019-20/

Per conoscere ulteriori dettagli su questa ed altre azioni, è possibile contattare MSA al numero 392-6225285 (esclusivamente a mezzo WhatsApp).

Continua a leggere Tabloid.
Seguici su Facebook, Twitter, Instagram