Cronaca

Cosenza, tormentano invalido e incendiano la sua casa

Un branco di cinque individui (tre maggiorenni e due minorenni) hanno dato fuoco alla casa di un invalido con problemi psichici. L’episodio è avvenuto a Castrovillari (Cosenza). I presunti responsabili del misfatto hanno preso di mira il povero sventurato, prima colpendolo all’interno di casa con getti d’acqua, per poi incendiare la sua abitazione.

I tre maggiorenni sono stati tratti in arresto dai carabinieri, mentre i due minorenni sono stati collocati in comunità. Tutti e cinque sono accusati di incendio e violazione di domicilio.

Cosenza, branco incendia la casa di un invalido

In cinque hanno prima tormentato un invalido con problemi psichici lanciandogli getti d’acqua, per poi accanirsi sulla sua abitazione, incendiandola. I presunti responsabili di quanto avvenuto sono cinque soggetti: tre adulti e due minori.

L’indagine da parte delle forze dell’ordine è partita lo scorso 2 agosto. Dopo aver portato al termine il raid, i cinque si sono allontanati a piedi.

Entrati dalla porta di ingresso

Il branco è entrato nell’abitazione dell’invalido tramite la porta di ingresso, che non era chiusa in maniera corretta.

Si sono accaniti sulla vittima gettandole dell’acqua addosso. L’uomo si è svegliato ed è fuggito prima che l’abitazione prendesse fuoco. Sembra che anche in passato lo sventurato avesse subito altri attacchi. Un episodio che riporta alla mente quanto avvenuto nel 2019 a Manduria, in Puglia, quando una baby gang venne fermata per aver aggredito un anziano, pestandolo e uccidendolo. Le aggressioni e le torture sono state filmate con un cellulare in questo caso.

Leggi altro su Tabloid. Segui le pagine Facebook - Twitter - Instagram
Riproduzione consentita con link a originale e citazione fonte della tabloidonline.it